CHI SIAMO

 

Coro Polifonico Turritano

Il Coro Polifonico Turritano é l’associazione culturale più longeva della città di Porto Torres, avendo eseguito il suo primo concerto ufficiale il 22 novembre 1959. Il suo fondatore, Antonio Sanna, ha guidato l’ensemble per 37 anni, diffondendo nel territorio la passione per la musica corale e la cultura musicale in genere. Dal 1996 il coro è diretto da Luca Sannai il quale, raccogliendo una difficile e prestigiosa sfida, cerca di valorizzarne ulteriormente le qualità vocali ed interpretative, portando avanti la costante ricerca di nuovi ed alti traguardi artistici.

L’attività del coro comprende 1250 concerti, con un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla coralità dei contemporanei e al ricco patrimonio folkloristico della Sardegna, con uno spazio dedicato alla produzione per coro e strumenti.

Il Coro Polifonico Turritano ha ottenuto numerosi riconoscimenti: 9 primi premi e 49 premi complessivi che ne fanno uno dei cori italiani più premiati nei concorsi corali: in ambito nazionale ha vinto il 1° premio ad Arezzo (1978 e 1984), Vittorio Veneto (2001 e 2002), Zagarolo (2005); in campo internazionale ha vinto il 1° premio a Gorizia (1980), Arezzo (1984, in due categorie) e Tolosa (1989, in due categorie) nonché il 2° premio a Tolosa (1989) ed Atene (2000).

Ha partecipato ad innumerevoli festival internazionali in 12 paesi europei: Italia, Germania, Svizzera, Francia, Spagna, Russia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovacchia, Grecia, Belgio e Polonia. Ha registrato per la RAI TV e per la “Foné” incidendo 3 CD: “Coro Polifonico Turritano” (1991), premiato con lo Choq de la musique dalla rivista Le monde de la musique e come Proposta del mese dal periodico Audio Records; “Su Cuncordu Turritanu” (1996), recensito dalle riviste Suono e Cd Classics; “Ave maris stella” (2003), allegato al volume di studi Il Regno di Torres sulla Basilica di San Gavino in Porto Torres. Ha al suo attivo numerose esecuzioni in prima assoluta, tra le più recenti lo Stabat Mater per soli, coro, archi e basso continuo di Pasquale Càfaro e la Messa dei Patriarchi di Orlando Dipiazza.

Ha partecipato a programmi musicali trasmessi da reti televisive regionali sarde. Negli ultimi anni ha eseguito concerti in Germania su invito dell’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera, ha ottenuto un grande successo con l’esecuzione in tutta la Sardegna della Messa per coro, archi e pianoforte di Steve Dobrogosz e dedicando una tournée italiana al magistero compositivo di Mozart e alla musica del ‘700. Per il gemellaggio tra Porto Torres e la Catalogna ha eseguito i “Dialoghi per soli, coro e continuo” di Giovanni Francesco Anerio, nell’ambito di una tournée concertistica in Spagna. Nel 2009 ha festeggiato i 50 anni di attività proponendo la Petite Messe solennelle di Gioacchino Rossini con una serie di concerti in Sardegna e ad Arezzo. Nel 2010 e 2011 ha eseguito in tournée concertistiche due Missae breves per soli, coro e orchestra di W.A. Mozart e il celebre Te Deum H146 per soli, coro e orchestra di M.A. Charpentier, con lusinghieri consensi della critica, successo replicato nel 2013 con la splendida esecuzione dell’Oratorio di Natale BWV 248 di J.S. Bach (cantate 2-4-5) in collaborazione con la Camerata Artemisia di Roma e il dipartimento di musica antica del Conservatorio di Cagliari per un progetto in sinergia con la Polifonica Santa Cecilia di Sassari e il Conservatorio di Sassari.

In oltre mezzo secolo di attività il coro ha sempre tenuto quale obiettivo principale la diffusione della cultura musicale, in particolar modo di quella corale, nel territorio turritano, con una molteplice operosità che l’ha visto protagonista sia sotto il profilo esecutivo che organizzativo, con stage di perfezionamento tecnico-vocale e direzione di coro, allestiti grazie a prestigiose collaborazioni con musicisti di chiara fama (Giovanni Acciai, Karl Hogset, Gabor Hollerung, Walter Marzilli ed altri), esibizioni per conto di enti musicali nazionali ed internazionali, attivazione di scuole di orientamento musicale per bambini ed adulti, registrazione per case editrici e network radiotelevisivi, allestimento di festival corali internazionali.

Proprio nel settore delle manifestazioni corali vi é uno dei fiori all’occhiello dell’associazione, con l’organizzazione ogni anno dal 1979 del festival internazionale di musiche polifoniche Voci d’Europa, che propone programmi monografici di ogni epoca e scuola con la partecipazione dei complessi corali europei più prestigiosi. I riconoscimenti ricevuti dal festival vanno dagli speciali dedicati dai quotidiani regionali, alle riprese effettuate da emittenti Tv nazionali ed internazionali, alla registrazione del marchio e del logo, fino al prestigioso riconoscimento dell’Unione Europea che nel 2002 ha inserito il festival nei progetti finanziati da Education et Culture col programma Culture 2000, prima manifestazione della Sardegna ad ottenere questo traguardo.